TFR Bloccato

Hai il TFR bloccato da un vecchio prestito? Non disperare: la soluzione è la Lettera Liberatoria della Banca. Gruppomoney ti mette a disposizione gratuitamente il modulo: richiedilo!

Il Problema concreto

Se si è iscritti a un fondo pensionistico integrativo e si richiede una cessione del quinto, le somme accantonate vengono vincolate a garanzia del prestito.

In caso di perdita del posto di lavoro sia per dimissioni sia per licenziamento, il Fondo mette a disposizione il TFR a copertura del debito residuo.

Tale vincolo comporta anche il divieto di versare acconti sul TFR durante tutto il periodo di ammortamento del prestito.

La Lettera Liberatoria è la soluzione

Per sciogliere questo vincolo e avere la possibilità di richiedere acconti, è necessario che il Fondo riceva una dichiarazione scritta da parte dell'Istituto erogante chiamata Lettera Liberatoria. La lettera viene rilasciata dall'Istituto solo nel momento in cui il debito viene estinto sia per scadenza del piano di ammortamento (tutte le rate risultano versate regolarmente) sia per estinzione anticipata.

Ci sono diverse soluzioni.

  1. Il Dipendente ha ricevuto e conservato copia della Lettera. In questo fortunato caso sarà sufficiente inviarne copia al Fondo per vedersi sbloccati i fondi;
  2. Si può richiedere copia della lettera all'Ufficio Personale dell'Azienda. Questa, infatti, l'ha sicuramente ricevuta a suo tempo e archiviata;
  3. Se la soluzione 1 e la soluzione 2 non sono possibili allora è necessario chiederne copia all'Istituto Erogante.

Entro 1 mese dalla ricezione della richiesta l'Istituto vi fornirà copia dell'agognato documento che potrete consegnare al Fondo e richiedere così gli anticipi sul TFR che vi occorrono.

Il caso della dimenticanza dell'Istituto

Capita frequentemente che l'Istituto invii copia della lettera liberatoria al Datore di Lavoro (per autorizzarlo a sospendere la trattenuta della rata in busta paga) e al dipendente ma dimentichi di inviarla anche al Fondo Pensionistico. In questo caso il dipendente che ha estinto il prestito si trova ad avere ancora le somme vincolate e a non poter chiedere anticipi sul TFR.

PREVENTIVO GRATUITO CESSIONE 5°
COMPILA IL MODULO SOTTOSTANTE IN MENO DI UN MINUTO

RECENSIONI DEI CLIENTI


CONTINUA A LEGGERE: