Calcolo cessione quinto, informati sui trucchiIl calcolo della cifra massima finanziabile con una cessione del quinto dipende dalla rata massima cedibile che non deve superare il 20% dello stipendio netto e dalla durata massima fissata dalla legge.

Le Legge stessa, però, prevede che in caso di necessità  particolari del Dipendente e con l’assenso del Datore di Lavoro la cifra massima cedibile possa essere calcolata al 40% dello stipendio netto mediante una secondo prestito detto Delega di Pagamento.
L’aggiunta di una Delega a una Cessione del Quinto permette quindi di raddoppiare la cifra erogabile.

Il trucco commerciale di cui intendo scrivere oggi consiste nel far credere al cliente che, mentre si calcola una cessione del quinto la Delega sia sempre possibile quando nella realtà  così non è: si tratta di un prestito la cui accettazione non è affatto scontata perchè richiede l’assenso del Datore di Lavoro, dell’Assicurazione e della Banca erogante. Si tratta di un’operazione non sempre facile da portare a termine in particolare per i Dipendenti di Aziende Private.

Ma che cosa ci guadagna il Mediatore disonesto a promettere qualcosa che non può mantenere?

Spesso il cliente ha calcolato una somma ben determinata che gli interessa ottenere mediante una Cessione del Quinto (ad esempio per acquistare un’auto oppure per estinguere alcuni debiti in corso) ma per le caratteristiche del suo inquadramento lavorativo può ottenerne solo una parte. Ad esempio perchè il 20% del suo stipendio è troppo basso e il calcolo della cessione del quinto non permette di arrivare alla cifra richiesta (esempio 20.000€ ).

Preventivare correttamente la cifra massima calcolata può significare che rinunci al prestito e allora si promette il falso: “non si preoccupi, le eroghiamo inizialmente 12.000€ e successivamente le eroghiamo altri 8.000€ con una Delega.”

Si calcola ed eroga la normale cessione del quinto di 12.000€ e poi non resta che informare il cliente che purtroppo la Delega è stata rifiutata”¦ e questi si trova a dover pagare una rata per un prestito calcolato su un ammontare insufficiente per le sue esigenze. Ma ormai è troppo tardi per rinunciare”¦

Erogare una Cessione del Quinto e una Delega allo stesso cliente è un’operazione normale che si fa frequentemente dopo un breve calcolo e i due prestiti possono essere avviati contemporaneamente senza problemi. Non c’è alcuna ragione di iniziare con uno e poi procedere con l’altro. Se vi propongono di fare così diffidate.

Marco Benetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*