Via Emilia 22 – 20097 – San Donato Milanese (MI) | info@gruppomoney.it

Chiamaci al: +39 02 55 700 146

Estinzione Parziale della Cessione del Quinto

Estinzione Parziale della Cessione del Quinto

estinzione parziale della cessione e della delega

Notizia utile per chi ha una cessione del quinto (o una delega di pagamento) in corso.

I contratti di prestito con cessione del quinto successivi all’estate 2010 prevedono la possibilità  di estinzione parziale, oltre a essere decisamente più convenienti rispetto al passato in caso di estinzione anticipata completa.

Estinzione parziale significa che chi si trovasse ad avere a disposizione una certa liquidità  ma questa non fosse sufficiente a estinguere  completamente il debito, può comunque richiedere alla finanziaria l’estinzione anticipata parziale dello stesso.

Esempio:

Se il capitale residuo di una cessione del quinto è di 15.000 Euro e il dipendente ha una disponibilità  in banca di 5.000 Euro potrà  decidere di versare tale somma alla società  finanziaria al fine di estinguere in modo solo parziale il debito che si ridurrà  così a 10.000 Euro.

Si tratta di una possibilità  molto interessante ma praticamente sconosciuta tanto che personalmente non ho ancora avuto notizia di qualcuno che l’abbia sfruttata.

Quali sono i vantaggi? Possono essere diversi:

  1. Finanziari: ipotizziamo che un dipendente abbia in corso una cessione del quinto con un interesse TAEG del 10% e supponiamo che la stessa persona abbia una giacenza sul conto corrente che gli rende in interessi solamente il 2% annuo. L’estinzione parziale del debito gli permetterà  di risparmiare la differenza tra i due tassi ossia l’8% all’anno.
  2. Alleggerimento della rata mensile: se la rata di cessione del quinto risulta pesante da pagare, il debitore dopo aver effettuato l’estinzione parziale potrà  richiedere alla società  finanziaria una riduzione della rata mensile.
  3. Riduzione del piano di ammortamento: se la sua esigenza è invece quella di terminare in anticipo di pagare il prestito al fine di ridurre gli interessi allora il debitore potrà  richiedere alla società  finanziaria il ricalcolo del piano di ammortamento che si accorcerà  in proporzione all’estinzione parziale.

I costi dell’estinzione parziale

Sono quelli di qualsiasi prestito: la normativa attuale autorizza le banche e le società  finanziarie ad addebitare una penale di rimborso anticipato massima dell’1% del capitale rimborsato (per avere un’idea: 10.000€ di rimborso comportano una penale di 100€ ). Tale percentuale scende allo 0,5% se l’estinzione viene effettuata quando manca meno di un anno di piano di ammortamento e si riduce infine a zero se la cifra è inferiore a 10.000€ . Per tornare all’esempio iniziale, quindi, un rimborso parziale di 5.000€ non comporterebbe l’addebito di alcuna penale perchè inferiore ai 10.000€

Come precedere all’estinzione anticipata parziale

Sarà  sufficiente scrivere una raccomandata alla società  finanziaria facendo presente la propria intenzione di versare una somma e richiedendo loro gli estremi bancari per l’effettuazione del bonifico. E’ consigliabile anche esprimere la propria volontà  di ridurre la rata o di ridurre Il testo potrebbe essere questo (lo potete utilizzare liberamente):


Spett.le Società  ______________________
Indirizzo ______________________

Oggetto: estinzione parziale del prestito

Sono titolare di un vostro prestito mediante Cessione del Quinto (o delega) di rata ____€ e durata ____ mesi (contratto nà_______).
Con la presente vi informo della mia volontà  di estinguere parzialmente il mio debito residuo per un importo di ____€ .

Vogliate, a questo scopo, farmi avere l’indicazione delle coordinate bancarie su cui effettuare il bonifico.
Vi chiedo espressamente di riformulare il piano di ammortamento:
riducendo la rata mensile e lasciando inalterata la durata residua
riducendo la durata residua e lasciando inalterata la rata

Cordiali saluti,

(firma)________________________

Luogo _______, data ___________

Sig./sig.ra  ___________________
Indirizzo completo _____________
Cell. _________________________
Email ________________________


Marco Benetti

Avatar di Marco Benetti
Marco Benetti
Posted on:
Post author

9 responses to “Estinzione Parziale della Cessione del Quinto

Avatar di massimo marangon
massimo marangon

Buonasera a lei sig.Marco Benetti,devo chiedergli un chiarimento in riguardo a una cdq .Me stata recapitata una lettera per una cdq ed risultano 2 rate non pagate dal mio datore di lavoro,loro mi danno 60 GIORNI per fare opposizione scritta,trascorsi sto’ periodo cosa succede.Rimango in attesa di una sua rispostA.LA SALUTO E LA RINGRAZIO IN ANTICIPO.

Avatar di Marco Benetti
Marco Benetti

Ciao Massimo, purtroppo il debitore principale rimani tu. Se il tuo Datore di Lavoro ti trattiene la rata ma poi non la versa alla Finanziaria commette un illecito penale (appropriazione indebita) ma questo non ti libera dalla responsabilità  di pagare la rata.

Avatar di Emi
Emi

Come mai la finanziaria non mi permette l’estinzione parziale ho chiesto e dicono di no.

Avatar di Marco Benetti
Marco Benetti

E’ vero, l’estinzione parziale di una cessione del quinto è in pratica impossibile anche se la normativa in teoria la prevede. La difficoltà  risiede nella difficoltà  di dover rinotificare al datore di lavoro il nuovo piano di ammortamento.

Avatar di antonio
antonio

Buona sera Dott. Benetti vorrei sapere come si ridetermina un piano di ammortamento della cessione quinto estinta parzialmente Dati finanziamento.Importo lordo finanziato euro 21400,00
N. 120 rate da euro 234,37 TAN 5,700 a partire dal 1//7/2008. In data 1/11/2014 (rata n. 76) ho
effettuato un versamento in conto capitale di euro 4500. A dicembre 2014 Gennaio e Febbraio 2015
non e stata versata nessuna rata . A marzo 2015 si e’ ripreso il pagamento con la stessa rata che e’ durato sino al 1 dicembre 2016. E’ corretto? Grazie

Avatar di Halyna
Halyna

Salve!io ho fatto un decurtamento parziale del quinto. Unica cosa che fino ad ora non mi hanno fatto avere nuovo piano di ammortamento.
Come posso fare?perché vorrei aspetto quanto dovrei ancora pagare e soprattutto se mi spetta il rimborso del premio assicurativo non goduto.
Grazie

Avatar di Marco Benetti
Marco Benetti

Ciao Halyna,
il contratto e il piano di ammortamento sono due documenti che devono SEMPRE essere consegnati al cliente. Richiedili per iscritto all’Agenzia finanziaria (usa una raccomandata oppure una email).

Se non ricevi risposta in breve tempo, allora inoltra un esposto all’OAM che è l’Organismo di controllo sull’operato dei consulenti finanziari.

Marco

Avatar di claudio
claudio

Buongiorno è possibile un estinzione parziale della cessione del quinto per una pensionata riducendo la durata ?

Avatar di Daniele
Daniele

Buongiorno ho contratto un prestito in delega e ho chiesto alla banca ( banco di Sardegna) una riduzione della rata ma per tutta risposta mi hanno detto che non è possibile perché ad un estinzione parziale corrisponde solo una durata più breve del prestito.
Non c’è altro modo per risolvere il problema?
A me interessa ridurre la rata perché sono già molto impegnato tra mutuo, cessione e delega.
Anticipatamente ringrazio.
Buona giornata.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *