Forum

ESTINZIONE ANTICIPA...
 
Notifiche
Cancella tutti

ESTINZIONE ANTICIPATA CESSIONE DEL QUINTO

389 Post
115 Utenti
0 Likes
39.5 K Visualizzazioni
Avatar di Marco Benetti
Post: 8
Topic starter
(@mauro)
Active Member
Registrato: 13 anni fa

Nell'aprile 2009 ho ottenuto un finanziamento con cessione del quinto così strutturato:
Importo lordo € 55.680,00-
Int. nominale annuo 5,250% € 12.432,90-
Commissioni (sp. istrutt./costi vari) € 4.549,50-
Commiss. accessorie (relative a mediatori creditizi) € 3.619,20-
Spese € 250,00-
Assicurazione (rischio vita e rischio impiego) € 2.929,64=
Netto erogato € 31.898,76
Durata 120 mesi Rata Mensile € 464,00
Dopo 9 rate pagate, chiedo di estinguere anticipatamente il finanziamento, a seguito cessazione del mio rapporto di lavoro. Mi viene richiesto un totale di €40.558,68 cioè quasi 10.000 euro in più di quanto ottenuto inizialmente. In pratica, dal debito lordo iniziale (55.680,00) mi sono state tolte le 9 rate pagate (4.176,00) e gli interessi residui (10.953,32), mentre sono rimaste totalmente a mio carico tutte le spese e commissioni varie, tanto da arrivare alla cifra richiestami (40.558,68).
A me sembra una cosa impensabile, dopo 9 mesi di ammortamento, dover pagare quasi 10.000 euro in più di quanto ricevuto inizialmente.
Qualcuno mi da un parere?

388 risposte
Avatar di Marco Benetti
Post: 9
(@markus)
Active Member
Registrato: 13 anni fa

Direi che è un pò come voler estinguere una polizza con fine di accantonamento pensionistico; se rivuoi i tuoi soldi dopo qualche anno che hai cominciato a pagare è un bagno di sangue.

Nel caso specifico, mi sa che le tutte le spese relative a polizze e di mediazione ti sono addebitate comunque e ti tocca pagarle; leggiti bene il contratto vedrai che che sicuramente è riportato.

Ciao

Rispondi
Avatar di Marco Benetti
Post: 8
Topic starter
(@mauro)
Active Member
Registrato: 13 anni fa

Si, sul contratto è riportato come dici tu, ma io credo che essendo clausole particolarmente importanti, ed estremamente penalizzanti per l'utente, sarebbero da considerare clausule vessatorie ed in quanto tali, obbligatoriamente oggetto di particolare approfondimento e ben spiegata da parte della finanziaria in sede di firma, ma soprattutto oggetto di specifica firma di approvazione. Nè una nè l'altra cosa è stata fatta.

Rispondi
Avatar di Marco Benetti
Post: 9
(@markus)
Active Member
Registrato: 13 anni fa

Ciao, io beninteso ti auguro che tu non debba pagare queste somme, ma da non addetto ai lavori ti conviene aspettare un parere certamente che non lascerà adito a dubbi, cioè quello del Sig.Benetti che conosce perfettamente tutte queste problematiche.
Ti posso dire per esperienza una cosa riscontrabile mi pare anche in molti post del forum, e cioè che se estingui anticipatamente (dopo ppochissime rate) una cessione del quinto, ti trovi a dover rendere una somma superiore a quella che ti è stata erogata.
Questo è a mio avviso uno dei lati più negativi di questa formula di finanziamento, anche perchè i costi delle polizze e i costi di mediazione quando sono erogati non si può certo richiederli indietro agli agenti o intermediari.
Però è certo che un salasso del genere non è tollerabile e sotto questo aspetto sarebbe auspicabile un intervento da parte del legislatore.

Rispondi
Marco Benetti
Post: 1642
Admin
(@marco-benetti)
Noble Member
Registrato: 3 anni fa

Mauro, ti confermo quanto detto da Markus: la cessione del quinto ha il grave difetto di considerare spese anticipate una buona parte dei costi complessivi del prestito. Nel tuo caso, quindi, il capitale erogato non era di 31.898,76€ ma di ben 43.247,10€ . Di questa somma 31.898,76€ ti sono stati liquidati e 11.348,34€ sono andati a pagare queste spese anticipate.

E' quindi da 43.247,10€ che ha cominciato a decorrere l'ammortamento del prestito. Lo potrai controllare sul tuo piano di ammortamento che ti è stato rilasciato

Si tratta evidentemente di un difetto molto grave della cessione del quinto. Quest'anno, finalmente, Banca d'Italia se n'è accorta ed è intervenuta: a partire da giugno quasi tutti i costi legati al prestito dovranno rientrare nel tasso TAN e, come tali, dovranno essere scontati al cliente in caso di estinzione anticipata.

Il tuo contratto purtroppo non rientra in questa nuova normativa perciò, se decidi di estinguere, la somma dovuta è quella che ti hanno comunicato. Lasciamo perdere la domanda "ma perchè non sono stato avvisato?" Purtroppo in Italia le cose vanno così e ormai sembra quasi normale.

Mi chiedo però una cosa: hai accennato che vuoi estinguere perchè cessi il rapporto di lavoro. Se questo significa che CAMBI lavoro allora puoi evitare di finire sotto la ghigliottina dell'estinzione anticipata perchè il vecchio contratto di cessione del quinto viene semplicemente rinotificato al nuovo datore di lavoro e quindi prosegue l'ammortamento sulla nuova busta paga. Per te non cambia nulla se non il fatto che il TFR della vecchia ditta viene versato alla Banca a copertura almeno parziale del debito.

Fammi sapere. Ciao
Marco

Rispondi
Pagina 1 / 78
Condividi:

CHIEDI IL PREVENTIVO PER IL TUO PRESTITO

    * Campi obbligatori