Forum

Negazione svincolo ...
 
Notifiche
Cancella tutti

Negazione svincolo TFR

5 Post
4 Utenti
0 Likes
4,117 Visualizzazioni
Avatar di Marco Benetti
Post: 1
Topic starter
(@nefertari)
New Member
Registrato: 7 anni fa

Buongiorno, sono titolare di una cessione del V e la mia banca mi nega la liberatoria per lo svincolo di una parte di TFr della previdenza complementare per la quale sto chiedendo un anticipo.
Secondo i miei conteggi il debito residuo sarebbe totalmente garantitito.
Correggetemi se sbaglio, questi i dati
Cessione del V
35.400
Rate 120 da Euro 295
Rate rimborsate = 23 a maggio 2017 = 6.785,00

A giugno saranno 24= 7.080,00

Tan 4,75%
TAEG 9,21%
TFR accantonato in azienda ad aprile 2017: è 8.101,42
TFR accantonato alla forma di previdenza complementare: 23.078,03
totale 31.179,45

Somma richiesta e negata per lo svincolo è 2.800

Secondo i miei calcoli, al netto dello svincolo richiesto, il debito residuo è garantito .
E' così o mi sto sbagliando?
Grazie
Saluti
Nefertari

4 risposte
Marco Benetti
Post: 1670
Admin
(@marco-benetti)
Noble Member
Registrato: 5 anni fa

Ciao Nefertari, devi valutare il tuo TFR (sia presso l'azienda sia presso il fondo) al netto della ritenuta fiscale che verrebbe applicata al momento dell'escussione da parte della banca. L'aliquota è fissa e se non ricordo male è del 23%.

Al netto del 23% il tuo TFR diventa insufficiente, mi spiace.

Marco

Rispondi
Avatar di Marco Benetti
Post: 22
(@ciga65)
Eminent Member
Registrato: 14 anni fa

Premesso che se ti serve un anticipo del tfr per curare gravi problemi di salute, ovviamente da documentare, anche nel caso di vincolo volontario dello stesso verso una banca causa cessione del V, questo ti viene concesso fino ad un massimo del 70% (come da art. 2120 del CC) senza richiedere liberatoria alcuna.

Detto questo, visto che la tua richiesta si limita a soli 2800 euro deduco tu voglia utilizzare la formula del prelievo del tfr versato ad un Fondo Pensionistico fino ad un massimo del 30% per uso personale e senza indicare motivazione alcuna, cosa anche questa prevista dalla legge. E qui le cose cambiano. Intanto le banche/finanziarie non rilasciano liberatoria parziale alcuna se in presenza di una cessione del V il titolare del debito non abbia almeno pagato 35/38 rate su una cessione decennale perchè più o meno quella è la soglia del 30% . E poi c'è altra questione e cioè che anche nel caso la banca volesse farti un favore perchè magari gli stai simpatico al direttore ( ho fatto i conteggi ed al momento il debito residuo rimarrebbe coperto svincolando fino ad un massimo di circa 1600 euro ) e ti concedesse liberatoria per 1600 euro avresti comunque problemi con il Fondo Pensionistico in quanto la somma minima per poter chiedere lo svincolo a quasi tutti i Fondi, utilizzando l'opzione del 30%, è di 2000 euro. Pertanto il Fondo ti boccerebbe senza pietà la tua richiesta di 1600 euro ed in presenza di liberatoria per pari somma, dato che considererebbe la richiesta priva di uno dei requisiti necessari alla valutazione della richiesta stessa.

Purtroppo sono delle associazioni per delinquere, ovviamente quando vai a chiedergli i tuoi soldi, Banche, Fondi, Aziende e lo stesso governo che li tutela anzichè avere un occhio di riguardo per il lavoratore in difficoltà.

Ti consiglio di attendere fino ad aprile del 2018 ( a quel punto avrai maturato il diritto ad ottenere la liberatoria per i 2800 euro ed anche più). Nel corso del mese invia una raccomandata con ricevuta di ritorno alla Banca chiedendo il rilascio della liberatoria ed informandoli che in caso di mancata risposta o nel caso di mancato rilascio della liberatoria provvederai a sporgere reclamo presso l'Arbitrato Bancario Finanziario della Banca d'Italia e vedrai che nel termine di 10/15 giorni otterrai il documento richiesto. Ciao.

Francesco Gardi

Rispondi
Avatar di Marco Benetti
Post: 1
(@vinicio)
New Member
Registrato: 1 anno fa

Buongiorno! Per una richiesta di liberatoria a chi bisogna scrivere? Grazie 

 

Rispondi
Marco Benetti
Post: 1670
Admin
(@marco-benetti)
Noble Member
Registrato: 5 anni fa

La liberatoria va richiesta alla banca che ti ha erogato la cessione del quinto. Con quale istituto avevi fatto il prestito?

Rispondi
Condividi:
LinkedInVKPinterest