TFR bloccato sul Fondo Pensionistico per un vecchio prestito?

Non disperare: la soluzione è la Lettera Liberatoria.

GruppoMoney.it ti spiega come devi fare e ti fornisce un modulo per richiederla.

Scarica qui la Lettera Liberatoria.

Il Vincolo sul TFR

Se si è iscritti a un fondo pensionistico integrativo e si richiede una cessione del quinto, le somme accantonate vengono vincolate a garanzia del prestito.

In caso di perdita del posto di lavoro sia per dimissioni sia per licenziamento, il Fondo mette a disposizione il TFR a copertura del debito residuo.

Tale vincolo comporta anche il divieto di versare acconti sul TFR durante tutto il periodo di ammortamento del prestito.


L'importanza della Lettera Liberatoria

Per sciogliere questo vincolo e avere nuovamente la possibilità di richiedere acconti, è necessario che il Fondo riceva una dichiarazione scritta da parte dell'Istituto finanziario chiamata Lettera Liberatoria o Quietanza Liberatoria.

La lettera viene rilasciata dall'Istituto nel momento in cui il debito viene estinto sia per scadenza del piano di ammortamento (tutte le rate risultano versate) sia per estinzione anticipata.



Il caso della mancata notifica della Quietanza

Capita qualche volta che l'Istituto invii copia della Quietanza al Debitore e al Datore di Lavoro (per informarlo dell'avvenuta estinzione del prestito e per autorizzarlo a sospendere la trattenuta della rata in busta paga) ma poi ometta di inviarla anche al Fondo Pensionistico.

In questo caso ti trovi nell'impossibilità di disporre delle somma accantonate e quindi non puoi richiedere l'anticipo sul TFR nonostante il debito sia stato estinto. Un bel guaio!


La lettera Liberatoria è la soluzione

Se questo è il tuo problema non devi preoccuparti perché ci sono diverse soluzioni:

  1. Hai ricevuto e conservato copia della Lettera Liberatoria.
    In questo fortunato caso ti sarà sufficiente inviarne copia al Fondo per vederti finalmente sbloccati i fondi.
  2. Puoi richiedere una copia della lettera all'Ufficio Personale della tua Azienda.
    Questa, infatti, l'ha sicuramente ricevuta a suo tempo e archiviata
  3. Se le prime due soluzioni non sono possibili allora è necessario chiederne una copia all'Istituto Erogante. Come fare?

Continua a leggere.


Scarica la Lettera Liberatoria

Per aiutarti a ottenere la copia della lettera GruppoMoney.it ti mette a disposizione un Modulo di richiesta Quietanza Liberatoria che potrai compilare e spedire all'Istituto Erogante.



Su questa pagina puoi trovare gli indirizzi della maggior parte degli Istituti Finanziari.

Se hai dei dubbi e desideri una consulenza gratuita contattaci a info@gruppomoney.it oppure su Whatsapp 3755469077.

Entro un mese dalla ricezione della richiesta, l'Istituto ti fornirà copia dell'agognato documento che potrai consegnare al Fondo, sciogliere così il vincolo e richiedere l'anticipo sul TFR che ti occorre.


Il vincolo di Ktesios SpA

Ktesios è stata per diverso tempo la principale società finanziaria nel campo della Cessione del Quinto.

Poi, una decina di anni fa, è entrata in crisi e ha cessato improvvisamente l'attività.

Se hai scoperto con sorpresa di avere ancora il TFR vincolato a favore di Ktesios per un prestito ormai estinto da diversi anni, potrà esserti utile questo Post del nostro Blog.