Via Emilia 22 – 20097 – San Donato Milanese (MI) | info@gruppomoney.it

Chiamaci al: +39 02 55 700 146

Il decreto attuativo per i pensionati

Il decreto attuativo per i pensionati

Finalmente dopo una lunga odissea a novembre 2006 è uscito il decreto attuativo della legge 80/2005 che ha modificato il glorioso <a title=”Leggi il Testo Unico sulla cessione del quinto” href=”https://www.gruppomoney.it/cessione-del-quinto/faq-leg/testo-unico/”>DPR180/1950</a> e che ha previsto la possibilità  di erogare cessioni del quinto anche ai pensionati. Esiste però ancora un problema.

Il decreto infatti specifica che gli Enti Pensionistici devono provvedere a stipulare delle convenzioni con le varie Banche e Società  Finanziarie. L’attuazione delle convenzioni richiede naturalmente del tempo per cui, al momento, gli Enti Pensionistici continuano a non addebitare le rate sui cedolini di pensione.

In attesa che finalmente la questione si risolva GruppoMoney.it continua a fare come ha sempre fatto finora: eroga tranquillamente il finanziamento ed addebita le prime rate con RID bancario postale. Alla stipula della convenzione la rata sarà  trasferita sul cedolino del pensionato.

Vi ricordo che tutto <a title=”iter procedurale per la cessione ai pensionati” href=”https://www.gruppomoney.it/iter_prestiti_pensionati.htm”>l’iter</a> e i <a title=”requisiti principali per i prestiti ai pensionati” href=”https://www.gruppomoney.it/prestiti-pensionati/”>requisiti</a> per il prestito ai pensionati potete trovarli sul <a title=”Home page GruppoMoney.it” href=”https://www.gruppomoney.it/”>nostro sito</a>.

Eliana Matania

Avatar di Eliana
Eliana
Posted on:
Post author

One response to “Il decreto attuativo per i pensionati

Avatar di Mario
Mario

è scandaloso! che un ente come “ENPALS” non produca la consona modulistica per i propri pensionati al fine di poter ricevere un prestito da enti finanziari !!! è ora di finirla con Direttori Incapaci!!! è giunto il momento di cambiare!!! basta! non ne possiamo più, largo a chi del proprio lavoro ne fa un arte, ed emarginiamo chi considera soltanto la loro “Parte”.

Leave a comment