Mi riallaccio ad un vecchio POST su questo blog.

Nei giorni scorsi mi ero dovuto confrontare con un preventivo di un mio “collega” le cui condizioni mi erano apparse francamente impossibili da mantenere. Avevo messo in guardia la cliente ma lei giustamente ha voluto andare fino in fondo.

Stamattina ho trovato questa e-mail:

Sig. Antonio buonasera,

questa mail è per ringraziarla di avermi messo in guardia da fantomatiche finanziarie che sembrano proliferare nel mercato; effettivamente quella finanziaria che mi aveva proposto un preventivo molto vantaggioso oggi si è rivelata per quello che era ma che non appariva; sono emerse spese da anticipare e diminuzione nell’importo erogato.

La mancanza di etica sporca il mercato.

Le invio in allegato il mio certificato di stipendio, chiedendole per cortesia di riformulare il mio preventivo cercando, per quanto possibile di realizzare il maggior erogato.”

La signora è riuscita ad accorgersi in tempo dell’inganno perchè, come gli avevo suggerito io, prima di recarsi in agenzia ha preteso di ricevere via email una copia del contratto.

Particolarmente grave, poi, è il fatto che gli abbiano chiesto delle spese anticipate.

Morale: attenzione alle false promesse. Diffidate dei preventivi troppo diversi dalle condizioni normali di mercato e comunque fatevi sempre anticipare una copia del contratto prima di recarvi in agenzia a firmare!

Antonio Di Bari

One thought on “Una piccola soddisfazione professionale

  1. Buongiorno ,
    sono un dipendente sfortunato ho chiesto un finanziamento in banca e’ me l’ho hanno rifiutato ,posso immaginare ,per aiutare la mia ex compagna mi sono ….. lasciamo stare , ho chiesto un finanziamento con la cessione del v ma penso di avere problemi anche qui ,lavoro dal 2005 c/o una ditta ma poi nel 2008 la societa’ ha cambiato nome e partita iva per cui ho fatto dei preventivi on line ma si ferma tutto perche devo avere 4 anni di anzianita’ ed inoltre la ditta ha 5 dipendenti vorrei sapere se esiste una finanziaria che mi puo’ aiutare grazie giuseppe.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*