Forum

Rate non pagate e a...
 
Notifiche
Cancella tutti

Rate non pagate e accumulo debito

2 Post
2 Utenti
0 Likes
1,119 Visualizzazioni
Sebastiano_82
Post: 1
Topic starter
(@sebastiano_82)
New Member
Registrato: 1 anno fa

Buongiorno a tutti, vi racconto la mia situazione.

Nel 2019 chiesi un prestito di 30.000 euro per ristrutturazione ad una nota banca che offriva questo servizio. Nel frattempo la vita è cambiata ed oggi sono all'estero con la mia famiglia da qualche mese.

Nonostante non ho mai navigato nell'oro, sono riuscito sempre a vivere e pagare regolarmente tutti prestiti che ho fatto, dal primo per acquistare la prima auto fino ad oggi. Purtroppo però, negli ultimi 3 mesi la situazione è cambiata in quanto potevo permettermi di continuare a pagare le rate, tramite il pagamento dell'affitto che ogni mese ricevevo dal Locatario che usufruisce dell'immobile che abbiamo lasciato in Italia (proprietà di mia moglie.)

Da quando lui mi ha comunicato che lascerà l'appartamento non ha più pagato e di conseguenza non ho al momento modo di continuare a saldare il prestito regolarmente. Ho provato a contattare la banca ma l'unica risposta al momento ricevuta è che non avrei potuto espatriare con un prestito attivo (andava prima estinto) e che non ci sono soluzioni alternative se non quella di pagare in qualche modo.

Al momento non ho modo di saldare e di pagare una rata di 470 euro mese, quindi la mia domande sono due. Cosa può succedere? Non ho più nulla intestato in Italia, la casa è intestata a mia moglie ed abbiamo la separazione dei beni.

Quando firmai il finanziamento non ha firmato nessun garante per me. La cosa che mi darebbe più fastidio in questo momento è se andassero a contattare i miei genitori che al momento sono all'oscuro di questa situazione e così vorrei rimanesse visto che hanno già I loro problemi di salute. Inoltre, possibile che una banca non possa (o voglia) temporaneamente congelare il finanziamento in attesa che possa di nuovo essere nella possibilità di pagare?

1 risposta
Marco Benetti
Post: 1636
Admin
(@marco-benetti)
Noble Member
Registrato: 3 anni fa

Ciao Sebastiano,
il mancato pagamento regolare di un debito con un Istituto Finanziario comporta generalmente due conseguenze.

La prima è l'iscrizione nei SIC (Crif per esempio) del tuo nome come "Cattivo Pagatore". Questa iscrizione non ha conseguenze immediate ma ti impedisce di richiedere ulteriori prestiti.

La seconda conseguenza, se l'insoluto persiste a lungo, è l'avvio delle cosiddette azioni legali per il recupero del credito.

Le azioni legali possono consistere nel pignoramento immobiliare (ti portano via la casa) oppure, più spesso, nel pignoramento presso terzi ossia il pignoramento dello stipendio.

Se non sei proprietario di immobile e non hai uno stipendio in Italia la banca non ha molti appiglia a cui attaccarsi ma dovrai stare attento al tuo rientro in patria.

Tieni anche presente che il pignoramento presso terzi è teoricamente possibile anche all'estero, sopratutto per i paesi europei. La procedura è lunga e complessa però se il debito è elevato la banca potrebbe decidere di intraprenderla.

La mia opinione è che viste le difficoltà e visto il fatto che stiamo evidentemente parlando di una persona onesta, la banca ha tutto l'interesse a trovare un accordo.

Rispondi
Condividi: