Via Emilia 22 – 20097 – San Donato Milanese (MI) | info@gruppomoney.it

Chiamaci al: +39 02 55 700 146

Forum

Notifiche
Cancella tutti

Pignoramento prima casa


amd.email.2010
Post: 1
Topic starter
(@amd-email-2010)
New Member
Registrato: 2 mesi fa

Buonasera è la prima volta che scrivo e sono speranzosa di avere delle informazioni da voi che mi sembrate così preparati e disponibili.

La questione è questa: ho un mutuo per l'acquisto della prima casa di 73.000€.

Tra fine anno 2020 e inizio 2021 non sono riuscita a pagare le rate per intero accumulando un debito di 2.000 euro circa più 3.000 di interessi.

Due giorni fa mi è arrivato l'atto di precetto dove mi si intimava di pagare l'intera somma entro 10 gg.

Sono andata subito in Banca dove mi hanno liquidata dicendomi che il mutuo è congelato; ho proposto un accordo dicendo magari di alzare la rata dagli attuali 350 a 500/600€ ma mi hanno proposto 1.000€ per 6 anni che per me che prendo uno stipendio di 970€ è pressoché impossibile, oppure un saldo e stralcio ancora impossibile non potendo più accedere a finanziamenti per recuperare nemmeno 5.000 euro di acconto.

Detto questo io non so più cosa fare, la casa nemmeno vale 50.000€, piena di muffa e di altre beghe, ma è la mia casa, la mia vita...

1 risposta
Marco Benetti
Post: 1610
Admin
(@marco-benetti)
Membro
Registrato: 2 anni fa

Ciao,
mi spiace per i tuoi guai, spero che si trovi una soluzione.

Ci sono alcune cose che non capisco: dici di aver avuto un ritardo di pochi mesi che ha prodotto un insoluto di 2.000€. Come è stato possibile arrivare, in pochi mesi, a ben 3.000€ di interessi?

Inoltre dici che la casa vale 50.000€ ma il mutuo è di 73.000? Come è possibile?

Ancora, non riesci a pagare regolarmente una rata di 350€ e la Banca ti propone di triplicare la cifra?? Mi sembra assurdo.

Infine: come mai parli di accordo a saldo e stralcio? Da quanto ne so io per i mutui non è possibile. Ti hanno forse proposto di saldare il debito accumulato (5.000€) per poi riprendere il normale pagamento della rata?

Insomma, riesci a farci capire meglio?

Rispondi
Condividi: