Forum

ERRORE DATI TRASMES...
 
Notifiche
Cancella tutti

ERRORE DATI TRASMESSI IN CENTRALE RISCHI BANCA D'ITALIA

2 Post
2 Utenti
0 Likes
832 Visualizzazioni
a.sica.1954
Post: 1
Topic starter
(@a-sica-1954)
New Member
Registrato: 1 anno fa

Buongiorno a tutti e buon ferragosto.

Chiedo: è possibile, tramite legale, opporsi ad una segnalazione imprecisa (che riguarda l'importo a debito) in Centrale Rischi della Banca d'Italia?

Cercherò di spiegarmi al meglio: mia moglie ha richiesto un prestito delega (€ 19.000 ca. comprensivi di premio assicurativo pagato totalmente all'atto dell'erogazione) nel 2007, con rimborso decennale, la ditta dove lavorava al momento della richiesta di finanziamento versava la rata. Nel 2008 si è licenziata (il T.F.R. è stato incassato dalla finanziaria) ed è andata a lavorare in un'altra azienda che è fallita nel 2010 e da quel momento non ha potuto versare le rate in quanto non è più riuscita a trovare un lavoro stabile.

Io ho fatto i conti di quanto versato nel tempo, la cifra supera il 70% del capitale erogato, si parla di rate versate+ T.F.R.+ copertura assicurativa.....

Chiedo ancora: è possibile che la Banca M.P.S, che ha erogato il finanziamento, abbia trasmesso/segnalato in C.R. un importo a debito (oltre € 26.000) che comprende il capitale + interessi?

Spero di essermi spiegato e perdonate eventuali inesattezze, grazie anticipate per le risposte.

1 risposta
Marco Benetti
Post: 1635
Admin
(@marco-benetti)
Noble Member
Registrato: 3 anni fa

Ciao, in effetti la cifra iscritta sembra alta ma occorrerebbe sapere quanto TFR è stato versato e quante rate sono state pagate. Va inoltre considerato che il debito è molto vecchio e ha quindi maturato parecchi interessi di mora e parecchie spese legali.

E' strano, inoltre, che la compagnia assicurativa non sia intervenuta saldando il debito a MPS.

Comunque se ritieni che la cifra sia sbagliata puoi chiedere a MPS di correggere l'importo. Le correzioni in CR sono possibili solo se provengono dall'Istituto Finanziario che ha effettuato la registrazione.

Marco Benetti

Rispondi
Condividi: