Via Emilia 22 – 20097 – San Donato Milanese (MI) | info@gruppomoney.it

Chiamaci al: +39 02 55 700 146

Prestiti Rapidi Agevolati: ecco l’Anticipo

Perché richiedere un acconto sul finanziamento

IL DENARO ARRIVA PIÙ VELOCEMENTE CON L’ANTICIPO


Può capitare a tutti di dover far fronte a una spesa imprevista e urgente.

Immagina che il dentista ti richieda subito dei soldi per iniziare il lavoro oppure che tu debba versare la caparra per acquistare l’auto.

Cosa fare se hai necessità di entrare subito in possesso del denaro o almeno di una parte della somma? Mentre la banca porta avanti l’istruttoria del prestito puoi avanzare una richiesta di prefinanziamento.

È sufficiente richiederla al nostro Consulente, puoi averlo entro 3 giorni.


Come ottenere l’anticipo sulla cessione del quinto

La pratica per un prestito con cessione del quinto prevede la presentazione della documentazione richiesta.

In seguito l’Istituto di Credito procede con l’istruttoria, con la delibera del finanziamento e con la notifica del contratto al Datore di Lavoro o all’Ente Pensionistico.

L’anticipo ti permette di eliminare le lungaggini della burocrazia e di ottenere i soldi che ti servono in tempi brevissimi, entro pochi giorni dalla firma del contratto: richiedilo all’Agente Gruppomoney.

Quanto si può richiedere?

Solitamente l’anticipo non supera il 50% del finanziamento totale, con un ammontare massimo di 5.000/6.000 €.

Naturalmente l’acconto sulla cessione del quinto viene calcolato sull’importo netto del prestito e dunque vanno escluse dal conteggio le eventuali estinzioni.

Esempio:

Montante del Prestito: 20.000€
Estinzione di un’altra cessione del quinto: 12.000€
L’acconto non potrà superare il 50% della differenza, ossia: 4.000€


Come rimborsare il prefinanziamento

Cosa accade una volta che il prestito verrà erogato?

Nel momento in cui viene accordata la somma richiesta, la Banca detrae l’acconto dal saldo finale.

Dunque il contratto di Cessione del Quinto estingue l’accordo di prefinanziamento.


Quanto costa l’anticipo sulla cessione del Quinto

Qual è il costo dell’acconto? È una delle domande più frequenti a proposito del prefinanziamento.

Sulla somma concessa come anticipo, la Banca calcola degli interessi al TAN stabilito per contratto.

Esempio:

Acconto: 2.500€
Tan: 6%
Costo: 0,41€ di interessi giornalieri

Se la durata del contratto di prefinanziamento è di 1 mese, l’importo totale degli interessi sarà di circa 13 euro.

L’acconto sulla Cessione del Quinto è dunque un prestito personale poco oneroso, anche considerando la facilità e la rapidità con cui viene concesso: approfittane!



Chi può usufruire dell’anticipo sulla cessione del quinto

In generale possono ottenere l’anticipo tutti i soggetti titolari di un reddito fisso mensile; dunque sia i lavoratori Dipendenti che i Pensionati.

Probabilmente sei a conoscenza che nel caso della Cessione del Quinto non è determinante l’eventuale iscrizione al CRIF, il registro dei cattivi pagatori. La banca non ne terrà conto, nella sua valutazione finale.


Cosa accade se la pratica non si conclude?

Il fatto che la Banca conceda un anticipo e poi il prestito non si concluda è un’ipotesi molto remota.

Non accade quasi mai perché solitamente l’acconto viene accordato quando la Banca ha già deliberato la concessione del finanziamento.

Qualora dovesse verificarsi questa eventualità, dovrai restituire la somma che la banca ti ha anticipato, nei tempi e nei modi indicati nel contratto: entro tre mesi e al TAN stabilito all’interno del contratto di prefinanziamento stipulato tra te e l’istituto di credito.


L’anticipo può essere rifiutato?

Sì, a tutela dello stesso cliente, l’anticipo può essere rifiutato se la pratica presenta dei margini di incertezza o se la documentazione fornita non è ancora completa.